Produzione pompe nebulizzatrici

Produzione pompe irroratrici


Produzione pompe industriali
Produzione pompe per l'agricoltura
Produzione pompe irroratrici
Produzione pompe a membrana
Produzione pompe ad alta pressione
Produzione pompe nebulizzatrici
Produzione atomizzatori
Catterin Massimo
Catterin Michele

Catterin Pompe, produzione pompe a membrana, pompe per l'agricoltura, pompe irroraratrici ad alta pressione e pompe industriali. Le pompe sono applicabili a polverizzatori e atomizzatori sia portati che trainati. Il marchio CATTERIN POMPE è sinonimo di professionalità.


Catterin Massimo, Produzione pompe industriali, pompe per l'agricoltura, pompe irroratrici, pompe a membrana, pompe ad alta pressione, pompe nebulizzatrici, atomizzatori.



Pompe industriali

Una pompa è un dispositivo meccanico usato per spostare liquidi o gas. Si intende normalmente per pompa il dispositivo usato per spostare liquidi, mentre si designa solitamente come compressore il dispositivo destinato allo spostamento di fluidi gassosi.



Nebulizzazione

La nebulizzazione (talvolta detta impropriamente "atomizzazione") è la riduzione di un liquido in parti minutissime (gocce), che si ottiene ad esempio facendo scontrare il liquido con un getto d'aria ad elevata velocità oppure costringendo il liquido a passare attraverso un orifizio avente una sezione di passaggio molto stretta.Tanto più stretta sarà la sezione di passaggio dell'orifizio, tanto maggiore sarà la pressione a cui il liquido è sottoposto.
Formazione delle gocce

Si assume che il processo termodinamico di nebulizzazione avvenga in maniera adiabatica (ovvero senza che avvengano scambi di energia con l'ambiente).
Il processo di nebulizzazione non va confuso con quello di umidificazione: infatti nel processo di nebulizzazione il liquido in questione (in genere acqua) non varia immediatamente il proprio stato di aggregazione, cioè non passa istantaneamente allo stato di vapore, bensì si ha anzitutto un incremento dell'area interfacciale che separa la fase liquida da quella gassosa. Sebbene nel processo di nebulizzazione le gocce possano risultare molto piccole, esse hanno comunque delle dimensioni macroscopiche, ovvero il loro stato di aggregazione è liquido, non gassoso. Al contrario, durante il processo di umidificazione il liquido viene sottoposto ad un passaggio di fase (da liquido a gassoso). Sebbene la trattazione teorica dei due processi è distinta, in pratica i due processi possono avvenire in sequenza, per cui i loro effetti si sommano.
Il processo di nebulizzazione comporta un aumento del coefficiente di scambio termico tra l'acqua e l'aria, dovuto al fatto che l'interfaccia tra le due fasi è tanto maggiore quanto è minore il diametro delle gocce di liquido.